- TERMOGAS dei F.lli Piccinno s.n.c.

Vai ai contenuti

Menu principale:



















Comfort significa piacevole sensazione di benessere fisico. Un ambiente adeguatamente climatizzato è condizione fondamentale per sentirsi a proprio agio. E' importante tener presente che la maggioranza delle persone trascorre gran parte della propria vita in ambienti con un clima artificiale.
Oggi il riscaldamento a pavimento è sicuramente la soluzione tecnicamente più valida tra quelle offerte dal mercato del riscaldamento. Le svariate soluzioni impiantistiche disponibili ne permettono la massima flessibilità ed adattabilità ad ogni tipo di edificio ed esigenza costruttiva. Inoltre l'utilizzo di un fluido termovettore a bassa temperatura, unito alla particolare stratificazione del calore negli ambienti, si traduce in un importante risparmio di energia ed in un conseguente abbattimento dei costi di climatizzazione
L’acqua in esso contenuta viene fatta circolare ad una temperatura molto bassa, circa 35-38°C (rispetto ai 70°C per un tradizionale impianto a termosifoni). Ciò giova sia al risparmio energetico sia alla salute e al benessere di chi vive gli ambienti in cui è installata tale tipologia d’impianto.
Negli impianti di riscaldamento a pavimento,  la particolare collocazione dei pannelli radianti e la cessione di calore per irraggiamento generano una stratificazione delle temperature che si avvicinano maggiormente al benessere ottimale.
L'emanazione del calore avviene attraverso tutta la superficie del pavimento  e la differenza di temperatura del pavimento rispetto all'ambiente risulta modesta, e tale da non innescare moti convettivi nell'aria. Si ottengono così ambienti puliti e confortevoli, con assenza di movimenti di polveri, causa frequente di fenomeni allergici.
E’ un impianto che deve essere messo in funzione all’inizio della stagione invernale. Entra a regime in pochi giorni e dev’essere spento alla fine della stagione stessa. Non consentendo attenuazioni temporanee intermedie, garantisce una curva di lavoro regolare con conseguente formazione di quell’equilibrio termico dell’edificio in grado di far registrare consumi sensibilmente ridotti.
Ovviamente, tale impianto va abbinato all’installazione di una caldaia a condensazione che, lavorando a basse temperature (come richiede un impianto a pavimento), esprime al meglio le proprie prestazioni. Inoltre l’impianto a pavimento, a lavori ultimati, è impercettibile in quanto non necessita di alcun genere di terminale “a vista” così come accade, ad esempio, con i termosifoni; pertanto tale soluzione impiantistica offre una libertà di arredo che viceversa risulta compromessa se si fa ricorso ad altre tipologie di impianto.




 
TERMOGAS Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu